Comune di Melilli

ICP - Imposta Comunale sulla Pubblicità
 
 
 
L'imposta si applica alla diffusione di "Messaggi Pubblicitari" attraverso forme di comunicazione, visive o acustiche, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o, comunque, percepibile da tali luoghi. 
 
Sono considerati rilevanti i messaggi diffusi nell'esercizio di un'attività economica allo scopo di promuovere beni o servizi o finalizzati a migliorare l'immagine del soggetto pubblicizzato. 
 
 
 
 
Chi deve pagare

Se la pubblicità è invece realizzata attraverso il servizio delle PUBBLICHE AFFISSIONI è dovuto il relativo diritto.
 

TARIFFE Pubbliche affissioni
 

Calcola il costo delle affissioni con il "foglio di calcolo"

Sono tenuti al pagamento in solido:
  1. colui che dispone del mezzo attraverso il quale viene diffuso il messaggio pubblicitario
  2. colui che produce o vende la merce oggetto della pubblicità.
  
 
Quanto devono pagare    
TARIFFE
 


  
Cosa fare 
Prima di avviare l'attività di pubblicità, il soggetto deve pagare l'imposta. 

Per calcolare l'imposta da pagare, deve presentare al comune una dichiarazione nella quale devono essere indicate le caratteristiche e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari e la durata della pubblicità. 

Per la pubblicità annuale, la dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi a condizione che non si verifichino modifiche agli elementi dichiarati perchè ne conseguirebbe una variazione dell'imposta.

SI AVVERTE: Nel caso in cui non venga prodotta denuncia di cessazione attività, fine esposizione, variazione dati caratteristici, nuova ubicazione, l'obbligo tributario si rinnova anche per l'anno in corso. 
 
 
 

Come pagare
Per la pubblicità annuale l'imposta deve essere pagata in unica soluzione con scadenza il 31 gennaio mediante versamento sul conto corrente postale su  c/c postale 99949760 intestato a "Comune di Melilli Imposta Pubbl. e Aff.ni Serv. Tes. 96010 Melilli".     

L'imposta per la pubblicità annuale di importo superiore a euro 1.549,37 può essere rateizzata in quattro rate trimestrali anticipate (1°rata 31 gennaio, 2° rata 30aprile, 3° rata 31 luglio e 4° rata 31 ottobre).

NOTE

Le attestazioni devono essere conservate ed esibite a richiesta del personale autorizzato; Qualora la pubblicità sia effettuata su impianti installati su beni appartenenti al o dati in godimento dal comune, l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità non esclude quella della TOSAP, nonché il pagamento di canoni di locazione o di concessione (art. 9, c. 7, D.Lgs. n. 507/1993). 
 
 

 
MODULI   EDITABILI

Modulo per richiedere le Pubbliche Affissioni
 

Modulo di denuncia per il calcolo dell'Imposta comunale sulla pubblicità
 
Chi è esente dal pagamento?
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Normativa di riferimento 

l capo I del decreto legislativo 15.11.1993 n° 507 (pubblicato sul supplemento ordinario n° 108 alla Gazzetta Ufficiale n° 288 del 9.12.1993) e successive modificazioni ed integrazioni;
Regolamento Comunale ICP