Comune di Melilli

IMU - Imposta Municipale Unica
 
 
Come calcolare l'IMU
Dichiarazione IMU
Regolamento e Note informative annuali
Modulistica IMU
 
 

  
 



Che cos'è l'IMU
Come calcolare l'IMU

 
È una nuova imposta comunale che sostituisce la vecchia I.C.I. e la componente immobiliare dell'IRPEF e delle relative addizionali dovute per gli immobili non locati.

La principale novità introdotta è che la nuova imposta è applicata a tutti gli immobili, comprese le abitazioni principali e le loro pertinenze.

 
 

 

L'IMU è dovuta da tutti i proprietari di immobili residenziali, commerciali, terreni agricoli e aree edificabili, i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, superficie, enfiteusi), gli utilizzatori con contratti di leasing finanziario e i concessionari di beni demaniali
 
 
 
Quando si paga 


Come si paga
 
L'IMU si versa utilizzando il MODELLO F24  e utilizzando i codici sotto elencati per differenziare la quota spettante allo stato e quella spettante al comune: 
 
La quota di IMU spettante allo Stato dovrà essere versata contestualmente alla quota comunale.

I soggetti titolari di partita IVA devono effettuare i versamenti esclusivamente con modalità telematica.
 
Codici tributo per il pagamento dell'IMU con il modello F24
(Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 35/E)
 
             Tipologia di Immobili             Codice IMU quota Comune
 Abitazione principalee pertinenze 
 solo per categorie catastali A/1-A/8-A/9
                    3912
 Fabbricati rurali a uso strumentale                     sospesa
 Terreni                         3914
 Aree fabbricabili                         3916
 Altri fabbricati                         3918
 fabbricati cat. D Stato                         3925
 fabbricati cat. D incremento Comune                         3930
 Interessi da accertamento                         3923
 Sanzioni da accertamento                         3924
 
Per la compilazione del modello F24 il Codice Catastale del Comune di Melilli è F107
 
  
Ho dimenticato/sbagliato il versamento. Posso rimediare?
 
 Ravvedimento Operoso
È possibile rimediare ad un omesso/insufficiente versamento grazie all'istituto del ravvedimento operoso e precisamente:

   »  Ravvedimento "sprint" da effettuare entro 14 giorni dalla scadenza della rata versando il dovuto maggiorato di:
         -  sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo fino a un massimo di 2,8% al 14° 
             giorno
         -  interessi moratori al tasso legale
 
   »  Ravvedimento "breve"
 da effettuare entro 30 giorni dalla scadenza della rata versando il dovuto maggiorato di:
          -  sanzioni del 3% dell'imposta non versata
          -  interessi moratori al tasso legale

   »  Ravvedimento "lungo" da effettuare oltre i 30 giorni ma entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione, entro un anno: 
          - sanzioni del 3,75% dell'imposta non versata
          - interessi moratori al tasso legale


Formula per il calcolo degli interessi:   imposta  x  tasso  x  giorni  /  36500



 
 

Normativa di Riferimento

L. 147 del 27 dicembre 2013, (legge di stabilità 2014) - Istituzione della IUC - Imposta Unica Comunale
Delibera C.C. n. 28 del 5-9-2014 - Approvazione Regolamento IUC 
Regolamento IUC - Imposta Unica Comunale