Comune di Melilli

Il 20% in meno sulla TARI per chi volesse aderire all'iniziativa del "Compostaggio domestico"

Pubblicata il 07/08/2018


Seguici anche su twitter 

L'Amministrazione Comunale comunica che, con regolamento di Consiglio Comunale (qui allegato)  è stata prevista la riduzione della TARI del 20% per coloro che intendono aderire alla pratica del COMPOSTAGGIO DOMESTICO, nelle modalità in esso descritte. 

L'organico costituisce il 30% dei rifiuti che produciamo.
Trasformarlo, con il compostaggio, in terriccio fertile ci permettera di raggiungere almeno tre risultati:
  • avere concime naturale per le nostre piante;
  • conferire in 30% in meno di rifiuti in discarica;
  • avere un risparmio del 20% sulla TARI che deve essere richiesta annualmente con apposita istanza.


Chi può compostare 
è necessario avere uno spazio aperto idoneo a fare il compostaggio (giardino, orto, area condominiale)



Come avere le agevolazioni
Presentare istanza al comune utilizzando il modulo qui sotto allegato.


Come  compostare
Per avere l'agevolazione bisogna farla nelle aeguenti modalità:
  1. Cumulo Aperto, consiste nell’accumulare lo scarto organico sopra un basamento leggermente sollevato da terra che ne consenta e favorisca l’arieggiamento, e dovrà avere dimensioni minime di 1/1,5 mt. come base e 1 mt come altezza;
  2. Cumulo in Compostiera , un contenitore atto a ospitare un cumulo di rifiuti organici, la cui capienza varia in relazione al numero di persone che compongono il nucleo familiare, si considera 25 litri per abitante;
  3. Cumulo in Buca o in Trincea, in questo caso il rifiuto organico viene posto in una fossa avendo l’accortezza di distanziarlo dalle pareti, inoltre per consentire il drenaggio vengono apportate dei fori sul fondo.


Cosa compostare
  1. Bucce e scarti di frutta e verdura, scarti vegetali di cucina;
  2. Fiori recisi appassiti, piante domestiche;
  3. Pane raffermo, gusci d’uova;
  4. Fondi di caffè, filtri di tè;
  5. Erba, foglie, paglia ecc.;
  6. Rametti, trucioli, cortecce e potature in piccole quantità;
  7. Cenere di legna in piccole quantità;
  8. Fazzoletti di carta, carta da cucina, salviette (non colorati e non imbevuti di detergenti o prodotti chimici in genere);
  9. Avanzi di carne, pesce, salumi e formaggi.

​Come si evitano i cattivi odori
unendo la componente umida alla componente secca (trucioli, cortecce, carta da cucina ...), si crea una reazione 
termofila che produce calore fino a 60°/70° che uccide i batteri che sono all’origine dei cattivi odori. Le compostiere vanno posizionate all’ombra.


NOTA BENE - Le compostiere non saranno fornite dal Comune perchè la riduzione della Tari è concessa solo a chi pratica il compostaggio. Il costo delle compostiere, che il Comune dovrebbe acquistare finirebbe invece, per essere spalmato su tutti i cittadini. Per questo chi pratica il compostaggio dovrà automunirsi di compostiera.
 


In Allegato:
  • Avviso riduzione TARI
  • modulo di richiesta riduzione tari
  • Regolamento comunale sul compostaggio domestico 

 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato regolamento compostaggio domestico.doc 407.5 KB
Allegato ISTANZA COMPOSTAGGIO DOMESTICO (1).doc 31.5 KB
Allegato COMPOSTAGGIO AVVISO (2).doc 444.5 KB

Facebook Google+ Twitter